L'efficienza di funzionamento si basa sulla forza centrifuga che permette di separare le particelle di polvere dal flusso di aria a cui sia stato imposto un moto rotatorio, realizzato grazie all’entrata tangenziale sul corpo del ciclone stesso.

I cicloni sono dei sistemi per la depolverazione industriale che senza utilizzare filtri meccanici permettono di separare le particelle contaminanti con elevatissima efficienza.

 

Spesso questo sistema viene adottato come stadio iniziale in un impianto che prevede una filtrazione con  filtri a cartucce o a maniche.

L’efficienza di funzionamento si basa sulla forza centrifuga che permette di separare le particelle di polvere dal flusso di aria a cui sia stato imposto un moto rotatorio, realizzato grazie all’entrata tangenziale sul corpo del ciclone stesso.

La capacità di trattare particelle con granulometria più o meno fine dipende dal diametro del ciclone e l’efficienza di abbattimento che si può ottenere arriva fino all’90% a seconda delle dimensioni delle polveri.

I cicloni depolveratori trovano applicazione nei processi produttivi che generano polveri di qualsiasi natura ma con granulometria grossolana e concentrazione elevata come  :

lavorazione del legno (segherie per la purificazione dell’aria dalle polveri di segatura)
lavorazione dei metalli
lavorazione della gomma, della plastica
miscelazione, pesatura e confezionamento di materiali polverulenti
lavorazioni di sabbiatura, smerigliatura, taglio di vario genere
fusioni di materiali metallici e combustione di materiali solidi
industria del cemento