info@gammaimpianti.com+39 0114502031

La carteggiatura consiste nell’operazione manuale o meccanica di preparazione del supporto grezzo, il quale riceverà in seguito la prima mano di impregnante o prodotto verniciante.

banchi aspiranti fumi di saldatura e polveri di sbavatura, levigatura o molatura di metalli
15 giugno 2016

In questa tipologia di attività i principali fattori di rischio sono costituiti da:

  • Vibrazioni o sovraccarico degli arti superiori in caso si utilizzino utensili manuali.
  • Assunzione di posture incongrue da parte del lavoratore
  • Inalazione di polveri

Come garantire ai propri lavoratori un ambiente salubre

Le polveri di legno duro ma anche quelle di materiali compositi come vetroresina e fibra di carbonio sono state classificate come cancerogene per l’uomo dallo IARC (International Agency for Research on Cancer) e da altre fonti mediche, perciò è importante conoscere a fondo i materiali che vengono utilizzati nelle varie lavorazioni e adottare misure di prevenzione adatte.

Innanzitutto è necessario acquistare dispositivi di protezione individuale adatti, ma anche mettere a disposizione postazioni di lavoro ergonomiche con attrezzature idonee a trasmettere meno vibrazioni possibili.

I banchi aspiranti per carteggiatura sono un’ottima soluzione di prevenzione sia perché forniscono un piano di lavoro comodo e utile, sia perchè costituiscono una valida soluzione al problema dell’inquinamento dell’aria e della pulizia nell’ambiente lavorativo.

Banchi aspiranti per carteggiatura: perché sono importanti

Progettati ergonomicamente e realizzati in varie dimensioni, i banchi aspiranti per carteggiatura sono tavoli da lavoro dotati di un piano aspirante e, in base al loro utilizzo, possono essere dotati di parete posteriore aspirante e braccio snodabile per unire all’aspirazione del piano un’aspirazione localizzata e direzionata su una zona precisa del banco.

Questi prodotti rendono sicure le operazioni di molatura, smerigliatura, lucidatura e pulitura di pezzi di dimensioni contenute, che trovano posizionamento sul banco di lavoro. Quest’ultimo è tenuto in depressione da un gruppo aspirante idoneo a catturare le polveri aerodisperse (frazione respirabile), prodotte durante le varie fasi di lavorazione, salvaguardando le vie respiratorie degli addetti e l’ambiente di lavoro.

Funzionamento dei banchi aspiranti

Il piano aspirante con feritoie è tenuto in depressione in modo da captare gli inquinanti: le polveri più pesanti finisco nel cassetto di raccolta e quelle più leggere nel sistema di filtrazione, che può essere a bordo banco o centralizzato. Aspiratore e sistemi di filtrazione possono essere inseriti nella struttura del banco o in alternativa posizionati all’esterno e collegati attraverso una tubazione.

I banchi aspiranti per carteggiatura sono progettati per captare gli agenti inquinanti direttamente nel punto di origine e limitarne il più possibile il contatto con le vie respiratorie dell’operatore. Costituiscono la soluzione tecnica ideale per tutte le aziende che nel loro ciclo produttivo eseguono trattamenti superficiali a mano o con utensili.