Saldatura e rischi connessi

Ifiltri industriali per fumi e polveri e il loro ruolo per la salute del lavoratore

Nel settore della saldatura, esistono numerosi rischi per il lavoratore che viene a contatto con fumi tossici, gas, radiazioni e altri pericoli come calore, rumore ed elettricità.

Entrano in gioco, quindi, numerosi parametri nella scelta della tecnologia di saldatura da adottare, come lo spessore e il tipo di metallo base da saldare, le proprietà meccaniche garantite dal giunto, la velocità e i costi della saldatura.
Tutti questi parametri vanno ad incidere sui tipi di fumi prodotti durante la lavorazione e sulla loro quantità, per questo è indispensabile affidarsi a dei filtri industriali per fumi e polveri dedicati da posizionare in prossimità delle postazioni di saldatura.

Come assicurare ai propri lavoratori un ambiente sano?

Innanzitutto è fondamentale effettuare corsi di formazione volti a sensibilizzare i saldatori sui rischi connessi al loro lavoro, durante i quali insegnare un uso corretto dei dispositivi di protezione individuale.
La conoscenza e la consapevolezza rendono le persone più attente e disposte ad applicare le regole, ma di certo solo queste non bastano. L’utilizzo di filtri industriali per fumi e polveri è la seconda tipologia di tutela che bisogna mettere in atto, quella più importante, che consente di eliminare tutti gli elementi inquinanti e garantire un luogo di lavoro sicuro ed efficiente.

Ci hanno già scelto...

Marcegaglia
FCA
Magneti Marelli
Leonardo
Iveco
Selex Galileo
Alenia Aermacchi
Alenia Spazio
Prysmian Group
Plastic components
Gruppo Comital
Fata Hunter
Farmaceutici
CDC