Impianto con banco aspirante per saldatura

banco aspirante per fumi e polveri di saldatura

Ogni saldatore esperto sa che il modo più efficiente per controllare i fumi di saldatura è di catturarli alla fonte, il più vicino possibile alla sorgente di emission. Grazie al banco aspirante questo è possibile.

VideoImpianti associatiProdotti correlati
Richiedi un preventivo o contattaci

Il banco aspirante per saldatura serie GBV è stato installato per aspirare fumi e polveri da operazioni di saldatura, sbavatura, levigatura o molatura all’interno di un’importante industria metalmeccanica e di carpenteria pesante.

Problema

Durante il processo di saldatura dei metalli, a seconda della tecnica messa in atto, si generano fumi, polveri e gas contenenti decine di diverse sostanze chimiche e nocive, prodotte dallo stesso materiale lavorato che rimane sospeso nell’aria sotto forma di particelle metalliche o derivati del metallo (per esempio ossidi), materiali d’apporto (elettrodi, elettrodi a bacchetta, piombo, polvere per saldatura, ecc.) oppure queste vengono asportate dalla ricopertura come vernici, rivestimenti e detergenti.

Soluzione

Il pratico e robusto piano aspirante garantisce un’aspirazione diffusa sul piano di lavoro e frontalmente, proteggendo le vie respiratorie dell’operatore perchè il fumo viene aspirato prima che vada verso l’alto.

Costruzione

  • Struttura realizzata con pannelli modulari costruiti in robusta lamiera zincata pressopiegata imbullonati tra loro.
  • Piano di appoggio e di lavoro realizzato con struttura rinforzata e montanti laterali esterni al banco per scaricare il peso a pavimento.
  • Valigetta frontale  costruita con struttura in lamiera zincata di prima scelta e adeguato spessore e frontale in rete di maglia metallica antirimbalzo per ammortizzare eventuali schegge di molatura.
  • Sezione filtrante  composta da due stadi di filtrazione:
    1. Prima filtrazione in filtri piani spessore 23 mm composti da un telaio in profili a U in lamiera zincata, due reti di contenimento di filo di acciaio zincato elettrosaldato e media filtrante in strati di maglia metallica in calza cuspidata di alluminio.
    2. Seconda filtrazione in filtri a tasche rigide composti da un telaio in polipropilene stampato ad alta resistenza meccanica all’interno del quale sono alloggiati i pannelli filtranti. La media filtrante è in carta di microfibra di vetro ignifuga e idrorepellente viene plissettata e distanziata uniformemente da separatori termoplastici.
  • Ventilatore centrifugo posizionato all’interno della struttura del banco,  progettato appositamente per il tipo di impiego  richiesto; la girante è a pale rovesce in acciaio  direttamente accoppiata al motore. Lateralmente viene realizzato il foro per lo scarico dell’aria filtrata con una uscita di sezione rettangolare di dimensioni  adeguate, per poter collegare facilmente la tubazione di scarico. A richiesta raccordo di aspirazione per il collegamento del banco all’impianto centralizzato.Cassetto di raccolta in lamiera zincata pressopiegata occorrente per la raccolta di scorie più grosse e di oggetti caduti accidentalmente.
  • Accensione e spegnimento della ventilazione sono controllati da un interruttore magnetotermico on/off posizionato sul fianco del banco.

 

settori di applicazione

Carpenteria metallica

confronto fumi con e senza aspiazione

Impianti associati

Richiedi un preventivo o contattaci

    Azienda (*)
    Nome (*)
    Cognome (*)
    Città (*)
    Provincia
    Nazione
    Telefono
    E-mail (*)
    Messaggio (*)
    Privacy Policy *
    Attività di marketing *
    AcconsentoNon acconsento
    I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio

    Ci hanno già scelto...

    Marcegaglia
    FCA
    Magneti Marelli
    Leonardo
    Iveco
    Selex Galileo
    Alenia Aermacchi
    Alenia Spazio
    Prysmian Group
    Plastic components
    Gruppo Comital
    Fata Hunter
    Farmaceutici
    CDC